MANIPOLAZIONE FASCIALE SECONDO STECCO

Manipolazione Fasciale Secondo Stecco

Il mal di schiena non passa? Siete tormentati da una tendinite che non sembra avere soluzione? Avete a che fare con gli strascichi infiniti di una distorsione? La manipolazione fasciale potrebbe essere la risposta alle vostre domande d'aiuto. Praticata dai fisioterapisti, si tratta di una tecnica manuale dolce e profonda che mira a individuare ed eliminare gli stress, i dolori e i microtraumi fisici e psicologici quotidiani.

Attraverso massaggi, manipolazioni o l'immobilizzazione di punti ben precisi, chi esegue la manipolazione fasciale rende nuovamente mobili e malleabili le zone di tensione, riequilibrando e stimolando il potenziale energetico e considerando il corpo umano nella sua interezza. Al centro dell'attenzione di chi pratica questa tecnica c'è, però, un elemento ben preciso, la fascia.

Quest'ultima è una membrana di tessuto connettivo localizzata subito sotto alla pelle che ricopre tutti i muscoli e gli altri organi. La sua funzione è quella di collegare e coordinare fra loro le diverse articolazioni e i muscoli, consentendo, così, movimenti a loro volta coordinati. In parte si tratta di una struttura elastica, che può assorbire gli stress fisici o psicologici. Quando, però, questa membrana diventa più densa – a causa di traumi, dell'alimentazione, dell'assunzione di farmaci e di fattori fisici come il freddo e il vento – le ripercussioni sulle capacità di movimento sono inevitabili.

Fortunatamente, però, la fascia può essere manipolata. I punti su cui agisce il fisioterapista sono detti centri di coordinazione e sono correlati ciascuno ad un centro di percezione a livello dell'articolazione, che è quello interessato dal dolore. Per questo prima del trattamento è necessario identificare i centri di coordinazione interessati dal problema attraverso un'attenta anamnesi, valutazioni motorie e palpazioni per confermare la presenza di densificazioni a livello dei centri di coordinazione che si è ipotizzato siano coinvolti nel problema.

Il trattamento si basa, invece, su manipolazioni che generano attriti e un calore profondo che oltre a far scomparire il dolore ripristinano la normale funzionalità muscolare e articolare. Le manipolazioni possono essere effettuate con i polpastrelli, con le nocche o con il gomito.

La manipolazione fasciale è utile sia in caso di problemi osteo-mio-articolari, sia in caso di disfunzioni viscerali. E' adatta sia agli adulti, sia ai bambini ed è particolarmente indicata agli sportivi, il cui organismo è quotidianamente esposto a traumi di diverso tipo.

about